Blog: http://Mises.ilcannocchiale.it

Arthur C. Brooks sui nuovi tea parties

A dispetto della grande popolarità personale di cui gode il presidente Barack Obama in questi primi mesi del suo mandato, stiamo assistendo all’inizio di un vero e proprio scisma, che si palesa nei “tea parties” che sono sbocciati in tutto il Paese. In queste manifestazioni nate dal basso, centinaia di migliaia di americani di ogni ceto si sono riuniti per protestare pubblicamente contro l’incipiente debito pubblico, l’irresponsabile potere della burocrazia e la sensazione che le autorità siano fin troppo disposte a dare una mano a chi ha gestito sconsideratamente le proprie imprese o ha commesso frodi nella richiesta di un mutuo.

Leggi il resto qui.

Pubblicato il 5/5/2009 alle 10.32 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web